Bianco, caldo, ventoso, sensuale. Dove ricercare oggi quel paesaggio fatto di linee precise, di volumi astratti, di bucature profonde e di mura spesse, di architettura arrampicata sulla roccia e di uomini che si arrampicano sull’architettura, di pergole e di luce tra le foglie, di vento e di recinti che proteggono, di patii in cui sorseggiare ouzo e di balconi che decorano lo spazio del paseo o dello struscio? Questo libro è un diario di viaggio, catalogo di linguaggi e suoni, che ripercorre i percorsi dell’invenzione e della creatività alla ricerca di un’identità mediterranea, identità basata, più che su un’appartenenza geografica a dei luoghi, sulla capacità di riconoscere un paesaggio, di sentire propri alcuni sapori, odori, profumi, materie, suoni e rumori, forme, proporzioni e sensazioni, un’eredità iconografica che non smette di essere utilizzata dagli architetti contemporanei.

 

Con i viaggi di: Goethe, Schinkel, Flaubert, Le Corbusier, Asplund, Pikionis, Filòn, Sert, Pagano, Aalt, Barragan, Kahn, Venturi

Giorgia De Pasquale
Viaggio nel Mediterraneo
La costruzione di un paesaggio attraverso l’iconografia dello spazio architettonico
16,00€
13,60€
isbn 9788862421898
current edition 6 / 2016
first edition 6 / 2016
language Italian
size 21x14,8cm
pages 144
print color
binding paperback