La scelta di immaginare una ricerca nell'ambito del territorio ibleo, attraverso un lavoro sistematico e coordinato di tesi di laurea su Palazzolo Acreide, trova fondamento nella eccezionalità e nella peculiarità della geografia di questo territorio. Unicità espressa dalla complessa relazione tra sistema naturale, paesaggio antropico e trame dell'uso insediativo e produttivo, sia del contado che della città stratificata.

Nel corso dei millenni, il susseguirsi di azioni e trasformazioni ad opera delle popolazioni, dal neolitico ai giorni d'oggi, ha trovato un equilibrio nel contrasto tra natura eroica e vitale necessità di un suo addomesticamento. Equilibrio costruitosi precisando e sedimentando, nel corso del tempo, modalità, riti, figure, segni che connotano con le loro forme di interazione, l'attuale fisionomia del territorio. Ne emerge un palinsesto unico, che caratterizza città e territorio del Val di Noto, la cui forza ha affascinato grandi viaggiatori del passato e li ha indotti a indagarne la singolare condizione, restituita in sue puntuali rappresentazioni.


a cura di Bruno Messina, Fabrizio Foti
Akrai Urban Lab
Il ruolo del progetto nella costruzione della città e del territorio
20,00€
17,00€
isbn 9788862420570
edizione corrente 12 / 2012
prima edizione 12 / 2012
lingua Italiano
formato 30x21cm
pagine 96
stampa colore
rilegatura brossura
copertina download
Aggiungi al carrello
I curatori
Bruno Messina si laurea in Architettura presso la Federico II di Napoli nel 1986. Dal 2000 è docente di Progettazione Architettonica ed urbana presso l’Università di Catania. La sua attività progettuale è documentata da pubblicazioni su riviste nazi...

Bruno Messina si laurea in Architettura presso la Federico II di Napoli nel 1986. Dal 2000 è docente di Progettazione Architettonica ed urbana presso l’Università di Catania. La sua attività progettuale è documentata da pubblicazioni su riviste nazionali ed estere. Ha partecipato a varie mostre tra cui: “Architetti italiani under 50”, Triennale di Milano (2005), “Laboratorioitalia, genealogie”, Festival dell’Architettura, Parma (2005); “Restauri iblei”, IUAV, Venezia (2007). “Architetti italiani a confronto”, Facoltà di Architettura civile del Politecnico di Milano (2008), “Nuova Architettura Razionale, Palazzo della Gran Guardia in Piazza dei Signori, Padova (2012). Ha svolto attività di ricerca presso la Faculdade de Arquitectura dell’Universidade do Porto (1988) e presso la Fondation Le Corbusier a Parigi (2006).

 

 
Leggi ancora

Fabrizio Foti si laurea nel 2002 presso la Facoltà di Architettura “Valle Giulia”, Università degli Studi “La Sapienza” di Roma. Nel 2008 consegue il titolo di dottore di ricerca nel Dottorato di Ricerca in Progettazione Architettonica ed Analis...

Fabrizio Foti si laurea nel 2002 presso la Facoltà di Architettura “Valle Giulia”, Università degli Studi “La Sapienza” di Roma.
Nel 2008 consegue il titolo di dottore di ricerca nel Dottorato di Ricerca in Progettazione Architettonica ed Analisi Urbana dell’Università degli studi di Catania, Facoltà di Architettura di Siracusa. È stato Docente a contratto di Composizione Architettonica, nel Laboratorio di Progetto II del Corso di Laurea Triennale in Scienza dell’Architettura e dell’Ingegneria Edile e nel Laboratorio di Tesi
“La modernità dei tessuti storici”, di Teoria e Tecnica della Progettazione Architettonica Contemporanea, di Architettura del Paesaggio e di Progettazione degli Interni nel Corso di Laurea Quinquennale a Ciclo Unico di Architettura presso la SDS di Architettura in Siracusa, Università di Catania. Dal 2015 insegna Disegno Tecnico e Progettuale 2 all’Accademia di Design e di Arti Visive ABADIR di Catania.
Ha tenuto lezioni e conferenze presso varie Università di città italiane e straniere. Ha partecipato come curatore scientifico, docente e progettista invitato a diversi Workshop-Seminari di progettazione internazionali e a progetti di ricerca universitari. Ha partecipato, inoltre, come capogruppo e come progettista, a numerosi concorsi di progettazione internazionali, alcuni dei quali premiati o pubblicati. È autore di diversi saggi e articoli pubblicati in Italia e all’estero. Con LetteraVentidue ha pubblicato: Il Laboratorio Segreto dell’Architettura. L’intimo legame tra arti plastiche e architettura in Le Corbusier (2008); Il Paesaggio nella Casa. Una riflessione sul rapporto Architettura-Paesaggio (1a edizione, 2009); Architettura: realtà del divenire (2011); Barclay & Crousse. Segnali di vita tra i due deserti (2012); Akrai Urban Lab. Il ruolo del progetto nella costruzione della città e del territorio (2012); La via del disegno (2016).

Leggi ancora