I paesaggi, che nella percezione umana sembrano essere conclusi in una loro perfezione, così come le città storiche che ci appaiono parte integrante della natura che ci circonda, sono in realtà il risultato di infinite trasformazioni armonizzate da un tipo di tempo che potremmo definire lento. Modernità e contemporaneità, mostrando una evidente propensione per l’attimo del presente, statico ed immutabile, hanno adeguato a questa necessità la lentezza del naturale, intromettendosi nella struttura stessa del paesaggio piuttosto che sulla sua sola superficie. Una violazione che ha dato luogo ad una variazione delle trasformazioni in atto così veloce che siamo riusciti a mettere in crisi l’intero “organismo paesaggio”. Con quale risultato? Cinque scritti, cinque racconti, cinque teorie provano a riannodare spazi, tempi e corpi seguendo il processo della trasformazione del paesaggio.


a cura di Guido Incerti, Michela De Poli
Trasformazioni
Storie di paesaggi contemporanei
9,90€
8,40€
isbn 9788862420952
collana compresse
numero 18
edizione corrente 10 / 2013
prima edizione 10 / 2013
lingua Italiano
formato 12x18cm
pagine 96
stampa monocromia
rilegatura brossura
copertina download
Aggiungi al carrello
I curatori
Guido Incerti Architetto. Dopo l’esperienza di nEmoGruppo Architetti nel 2012 si prende il proprio spazio, a Firenze, con megarchitettura. Si occupa di progettazione architettonica e urbana mettendo in stretta relazione percezione, corpo e progettazione. Dopo un’esperien...

Guido Incerti Architetto. Dopo l’esperienza di nEmoGruppo Architetti nel 2012 si prende il proprio spazio, a Firenze, con megarchitettura. Si occupa di progettazione architettonica e urbana mettendo in stretta relazione percezione, corpo e progettazione. Dopo un’esperienza di insegnamento al Royal College of Art di Londra attualmente svolge la propria attività didattica e di ricerca presso la Washington State University e l’Università di Ferrara. Ha curato per Skira, la monografia sullo studio DillerScofidio+Renfro. Dirige Opere, rivista di architettura della Fondazione Architetti Firenze.

Leggi ancora

Michela De Poli Architetto con specializzazione in Landscape Planning and Design ottenuta alla Wageningen Agricultural University (Olanda), forma con Adriano Marangon lo studio MADE Associati di Treviso. Si occupa di progettazione architettonica, pianificazione urbana e architettura...

Michela De Poli Architetto con specializzazione in Landscape Planning and Design ottenuta alla Wageningen Agricultural University (Olanda), forma con Adriano Marangon lo studio MADE Associati di Treviso. Si occupa di progettazione architettonica, pianificazione urbana e architettura del paesaggio attraverso l’analisi e la progettazione di siti di particolare valenza paesaggistico/ambientale. Svolge attività di ricerca approfondendo temi che hanno come oggetto/soggetto la conoscenza e la trasformazione dei paesaggi. Docente di architettura del Paesaggio presso l’Università IUAV di Venezia.

Leggi ancora

della stessa collana