L’attuale concezione dell’architettura del paesaggio spesso si identifica con la disciplina che studia e progetta gli spazi aperti, sia alla piccola scala come viali e giardini, sia alla grande scala come parchi o territori agricoli e boschivi. Questo particolare ambito di interesse è frutto della sedimentazione del retaggio storico del paesaggismo europeo del XVI secolo, il quale tuttavia, non si confronta con le attuali concezioni estetico-ontologiche in materia. Sotto questa lente si esclude, infatti, quella che è la principale espressione architettonica – il volume costruito – e si rimane ancorati a una declinazione naturalistica dello spazio. Questo libro si propone di maturare nel lettore una concezione più ampia della nozione di paesaggio, attraverso riferimenti alle contemporanee teorie estetiche e ai contributi della fotografia moderna; ma soprattutto vuole proporre l’interpretazione dell’architettura “fisica” non come un ente a sé stante ma come un tassello indissolubilmente legato col paesaggio, naturalistico e non.

Giovanni Rasetti
Tensioni
Architetture nei paesaggi
9,90€
8,40€
isbn 9788862423267
collana compresse
numero 34
edizione corrente 10 / 2018
prima edizione 10 / 2018
lingua Italiano
formato 120x180cm
pagine 84
stampa monocromia
rilegatura brossura
copertina download
Aggiungi al carrello
l'autore
Giovanni Rasetti (1987), ha studiato Architettura al Politecnico di Milano dove ha conseguito la laurea nel 2014. Da allora ha collaborato con il Politecnico di Milano, l’Università G. d’Annunzio e la Scuola Permanente dell’Abitare come tutor di Progett...

Giovanni Rasetti (1987), ha studiato Architettura al Politecnico di Milano dove ha conseguito la laurea nel 2014. Da allora ha collaborato con il Politecnico di Milano, l’Università G. d’Annunzio e la Scuola Permanente dell’Abitare come tutor di Progettazione e Composizione Architettonica, nei rispettivi corsi e workshops. Nel 2016 ha ottenuto il titolo di Master in Architettura del Paesaggio presso l’Università Roma Tre. Ad oggi affianca all’attività accademica la libera professione a Pescara, sviluppando progetti per committenze private e partecipando a concorsi e workshop internazionali.

Leggi ancora

della stessa collana