La fotografia del paesaggio italiano contemporaneo restituisce un'immagine attualizzata dei territori in trasformazione che coincide con quella di uno straordinario repertorio di modificazioni successive della condizione "normale". Più della regola si prova a censire l'eccezione. Di questo mondo del "costruito recente", composito per natura e forma, le discipline dell'architettura e del paesaggio stentano ad elaborare una rappresentazione efficace. Per orientarsi in questo spazio frammentario e multiforme è utile costruirsi un punto di vista privilegiato capace di includere elementi, fonti e materiali eterodossi per renderli disponibili all'indagine. L'accumulazione di questi oggetti di curiosità scientifica, da studiare singolarmente o collocati in un'adeguata cornice, corrisponde ad una precisa proposta formale ed estetica: il ritorno all'esperienza del quotidiano come fonte primaria di conoscenza e l'inclusione sistematica del "fuori norma" delle pratiche nelle teorie dell'architettura e del paesaggio.

Chiara Rizzica
L'inventario del costruito recente
Forme e usi del quotidiano in Sicilia
10,00€
8,50€
isbn 9788862420181
collana compresse
numero 2
edizione corrente 11 / 2010
prima edizione 11 / 2010
lingua Italiano
formato 12x18cm
pagine 64
stampa monocromia
rilegatura brossura
copertina download
Aggiungi al carrello
l'autore
Chiara Rizzica (Catania, 1977) è architetto e Dottore di Ricerca. È stata professore a contratto di Progettazione Architettonica presso la Scuola di Architettura di Siracusa fino al 2013. Il progetto dell’abitare è sempre stato al centro dei suoi studi a p...

Chiara Rizzica (Catania, 1977) è architetto e Dottore di Ricerca. È stata professore a contratto di Progettazione Architettonica presso la Scuola di Architettura di Siracusa fino al 2013. Il progetto dell’abitare è sempre stato al centro dei suoi studi a partire dalla tesi di laurea sul campus universitario di Urbino progettato da Giancarlo De Carlo, mentre l’attività di ricerca e professionale si è orientata sul progetto urbano e sui temi della residenza sociale, dei servizi e degli spazi pubblici. Dal 2014 vive a Milano, dove lavora per la Fondazione Housing Sociale.

Leggi ancora

della stessa collana