Disegnare analogie propone un innovativo metodo di disegno mediante il quale è possibile passare dall’osservazione di un modello architettonico preesistente ad un’idea progettuale ispirata dal modello stesso. Utilizzando esclusivamente il disegno a mano libera l’autore presenta una serie di casi studio riferiti a contesti urbani, architetture storiche e contemporanee e paesaggi naturali.

 

Il metodo prevede quattro fasi operative: osservazione, analisi, astrazione e analogia. Mentre i disegni di osservazione e analisi fanno parte del curriculum accademico e professionale degli architetti, meno esplorati sono il disegno di astrazione e di analogia; per astrazione si intende l’interpretazione soggettiva in forma grafica di elementi architettonici appartenenti al modello di riferimento, per analogia un’originale proposta progettuale ispirata dal modello e applicata ad un nuovo e ipotetico contesto.

 

A dimostrazione dell’impiego pratico del metodo delle quattro fasi sono infine presentati alcuni progetti dell'autore analizzati in relazione alle fonti analogiche da cui hanno tratto ispirazione.

Andrea Ponsi
Disegnare Analogie
Manuale grafico di architettura
20,00€
17,00€
isbn 9788862421874
edizione corrente 1 / 2016
prima edizione 1 / 2016
lingua Italiano
formato 22x22cm
pagine 120
stampa colore
rilegatura brossura
copertina download
Aggiungi al carrello
l'autore
Andrea Ponsi opera nei campi della progettazione architettonica e urbanistica, del design, della pittura e della scrittura. Dopo la laurea in architettura a Firenze nel 1974 consegue l’AA Graduate Diploma presso l’Architectural Association di Londra e il Master di Archi...

Andrea Ponsi opera nei campi della progettazione architettonica e urbanistica, del design, della pittura e della scrittura.

Dopo la laurea in architettura a Firenze nel 1974 consegue l’AA Graduate Diploma presso l’Architectural Association di Londra e il Master di Architettura presso l’University of Pennsylvania. Dal 1978 al 1988 vive a San Francisco dove collabora con gli studi di Mark Mack e di Calthorpe – Van Der Ryn a progetti architettonici e piani urbanistici basati sulla sostenibilità ambientale.

Nel 2000 ha vinto il concorso internazionale per la progettazione del Palos Verdes Art Center a Los Angeles. Alla attività professionale affianca l’autoproduzione di mobili e sistemi espositivi partecipando a mostre personali e collettive in Italia (Museo della Triennale a Milano, Biennale di Venezia), Germania, Stati Uniti e Sud America.

È stato insegnante di progettazione e disegno all’Università di California a Berkeley, la Syracuse University, l’University of Toronto, la Kent State University e l’Istituto Technion in Israele.

È autore delle monografie “Design Elementare” (1994), “La Casa di Rame” (2000) e

“Thinking Lines” (2002) dedicate alla sua attività di progettista, e di “Firenze-Cambi di Vista” (2001) e “Florence-a map of perceptions” (2010) sulla percezione e rappresentazione dello spazio urbano.

Lavora in Italia e negli Stati Uniti.

Leggi ancora

dello stesso autore