Villa Savoye è una delle icone dell’arte del XX secolo; costituisce, nell’immaginario collettivo degli architetti, uno dei principali paradigmi della modernità. La sua attualità è funzione della molteplicità di significati e interpretazioni possibili, dell’impulso ermeneutico che, nel corso del tempo, ha suscitato e continua a suscitare: ogni generazione ha potuto leggervi, dalle proprie diverse prospettive culturali, infiniti temi e infinite lezioni.

Bruno Messina
Villa Savoye
e la poetica dell'ossimoro
12,00€
10,20€
isbn 9788862421171
edizione corrente 5 / 2014
prima edizione 5 / 2014
lingua Italiano
formato 12x18cm
pagine 96
stampa bicromia
rilegatura brossura
copertina download
Aggiungi al carrello
l'autore
Bruno Messina si laurea in Architettura presso la Federico II di Napoli nel 1986. Dal 2000 è docente di Progettazione Architettonica ed urbana presso l’Università di Catania. La sua attività progettuale è documentata da pubblicazioni su riviste nazi...

Bruno Messina si laurea in Architettura presso la Federico II di Napoli nel 1986. Dal 2000 è docente di Progettazione Architettonica ed urbana presso l’Università di Catania. La sua attività progettuale è documentata da pubblicazioni su riviste nazionali ed estere. Ha partecipato a varie mostre tra cui: “Architetti italiani under 50”, Triennale di Milano (2005), “Laboratorioitalia, genealogie”, Festival dell’Architettura, Parma (2005); “Restauri iblei”, IUAV, Venezia (2007). “Architetti italiani a confronto”, Facoltà di Architettura civile del Politecnico di Milano (2008), “Nuova Architettura Razionale, Palazzo della Gran Guardia in Piazza dei Signori, Padova (2012). Ha svolto attività di ricerca presso la Faculdade de Arquitectura dell’Universidade do Porto (1988) e presso la Fondation Le Corbusier a Parigi (2006).

 

 
Leggi ancora

dello stesso autore