Nel 2013, debutta alla Tonhof di Maria Saal, luogo storico delle avanguardie artistiche e letterarie austriache, Die Schlafenden di Fabrizio Crisafulli: uno spettacolo che, come è stato scritto, «ha la forza di uno schianto profondo e prolungato», e che produce una «reazione commossa ed entusiastica del pubblico, intimamente scosso e quasi incredulo rispetto alla forza emotiva che ancora può sprigionare dal teatro»; un lavoro ispirato a La casa delle belle addormentate del Premio Nobel Yasunari Kawabata. Non una “riduzione” teatrale, ma un’opera nuova, di tipo poetico, che trae spunto dal romanzo dello scrittore giapponese. A questo spettacolo Alessandro Smorlesi ha dedicato la propria tesi di laurea all’Università di Firenze, che qui viene proposta, rielaborata e approfondita. Ne è parte centrale un lungo dialogo col regista. Il libro, che ricostruisce le fasi di ideazione e costruzione di questo lavoro e di due performance ispirate allo stesso romanzo, create nel 1995 da Crisafulli e Daria Deflorian, è un percorso documentato e avvincente che, attraverso i casi specifici dei quali tratta, affronta questioni cruciali della creazione teatrale contemporanea.

Alessandro Smorlesi
In flagrante
Il teatro di Fabrizio Crisafulli incontra Yasunari Kawabata 1995-2013
10,00€
8,50€
isbn 9788862423373
collana períactoi quaderni
numero 1
edizione corrente 10 / 2018
prima edizione 10 / 2018
lingua Italiano
formato 14,8x21cm
pagine 92
stampa colore
rilegatura brossura
copertina download
Aggiungi al carrello
l'autore

Attore e scenografo. Laureato nel 2016 al DAMS dell’Università di Firenze con una tesi sullo spettacolo Die Schlafenden di Fabrizio Crisafulli, prosegue attualmente gli studi presso l’Accademia Nazionale del Cinema di Bologna.



della stessa collana