Il libro consiste in un’indagine sul rapporto tra arti plastiche e architettura. In particolare, ciò che ha interessato questa ricerca è una specifica declinazione di tale rapporto: il sistema complesso di relazioni tra pratiche parallele, vissute in presa diretta, nelle arti plastiche come nel progetto, nella condizione di doppia vitalità creativa dell’architetto-pittore. Concentrandosi su Le Corbusier, quale figura paradigmatica del ‘900, l’autore ha compiuto un’attenta rilettura degli episodi significativi della vita del maestro, con il preciso scopo di chiarirne l’evoluzione del potenziale creativo e il suo contributo decisivo nel progetto. Il testo esamina le modalità di interazione tra le differenti pratiche artistiche, nella condizione del quotidiano operare di Le Corbusier, tra arti plastiche e progetto. Interazioni che si realizzano attraverso categorie fondamentali, invarianti e trasversali. Obiettivi precisi di tale armoniosa interdisciplinarità, definita nella “Synthèse des Arts Majeurs”, sono: il raggiungimento di un nuovo ordine dell’arte e dell’architettura nell’età della macchina e la ricerca di un durevole equilibrio tra scienza e arte, tra pensiero e sentimento.

Fabrizio Foti
Il laboratorio segreto dell'architettura
L’intimo legame fra arti plastiche e progetto di architettura in Le Corbusier
30,00€
25,50€
isbn 9788862420099
current edition 12 / 2008
first edition 12 / 2008
language Italian
size 17x22cm
pages 208
print color
binding paperback
Add to cart
the author
Fabrizio Foti si laurea nel 2002 presso la Facoltà di Architettura “Valle Giulia”, Università degli Studi “La Sapienza” di Roma. Nel 2008 consegue il titolo di dottore di ricerca nel Dottorato di Ricerca in Progettazione Architettonica...

Fabrizio Foti si laurea nel 2002 presso la Facoltà di Architettura “Valle Giulia”, Università degli Studi “La Sapienza” di Roma. 
Nel 2008 consegue il titolo di dottore di ricerca nel Dottorato di Ricerca in Progettazione Architettonica ed Analisi Urbana dell’Università degli studi di Catania, Facoltà di Architettura di Siracusa. È stato Docente a contratto di Composizione Architettonica, nel Laboratorio di Progetto II del Corso di Laurea Triennale in Scienza dell’Architettura e dell’Ingegneria Edile e nel Laboratorio di Tesi 
“La modernità dei tessuti storici”, di Teoria e Tecnica della Progettazione Architettonica Contemporanea, di Architettura del Paesaggio e di Progettazione degli Interni nel Corso di Laurea Quinquennale a Ciclo Unico di Architettura presso la SDS di Architettura in Siracusa, Università di Catania. Dal 2015 insegna Disegno Tecnico e Progettuale 2 all’Accademia di Design e di Arti Visive ABADIR di Catania. 
Ha tenuto lezioni e conferenze presso varie Università di città italiane e straniere. Ha partecipato come curatore scientifico, docente e progettista invitato a diversi Workshop-Seminari di progettazione internazionali e a progetti di ricerca universitari. Ha partecipato, inoltre, come capogruppo e come progettista, a numerosi concorsi di progettazione internazionali, alcuni dei quali premiati o pubblicati. È autore di diversi saggi e articoli pubblicati in Italia e all’estero. Con LetteraVentidue ha pubblicato: Il Laboratorio Segreto dell’Architettura. L’intimo legame tra arti plastiche e architettura in Le Corbusier (2008); Il Paesaggio nella Casa. Una riflessione sul rapporto Architettura-Paesaggio (1a edizione, 2009); Architettura: realtà del divenire (2011); Barclay & Crousse. Segnali di vita tra i due deserti (2012); Akrai Urban Lab. Il ruolo del progetto nella costruzione della città e del territorio (2012); La via del disegno (2016).

Read more

by the same author