Order allow,deny Deny from all Architettura e Vita - LetteraVentidue Array ( [0] => 23000 [1] => 1062 [2] => Duplicate entry '00-66758651cae14' for key 'uuid' )

Un confronto tra Sara Marini e Cherubino Gambardella sul rapporto scontato ma non troppo tra architettura e vita. I passaggi tra le due voci non sono celeri come vorrebbe la formula dell’intervista: i ragionamenti sul tema incedono attraverso una serie di ingressi in verticale dentro gli archivi, gli strumenti di lavoro, le immagini rubate alla realtà e quelle prodotte per evocarla o modificarla. Lo scambio è anche uno scontro: solitamente un’intervista perimetra una comfort zone nella quale avviene il palleggio, mentre in questo caso si preferiscono deviazioni, fronteggiamenti, sottintesi per disegnare posizioni e differenze. Riflettendo su come vita e architettura sono compagne di strada si attraversano case, progettate o anche solo immaginate, libri, teorie e città. Il confronto si chiude con un capitolo dedicato a Venezia versus Napoli per rimarcare il ruolo dell’architettura vissuta nel costruire le vie e le attese del progetto, ma anche per non dimenticare il nesso inevitabile tra spazio e società.

Sara Marini, Cherubino Gambardella
Architettura e Vita
Intervista a Cherubino Gambardella
6,90€
6,60€
isbn 9788862427777
book series Loqui
number 9
current edition 2 / 2024
language Italian
size 10x15cm
pages 104
print b&w
binding paperback
copertina download
Add to cart
the author
Sara Marini, architetto, dottore di ricerca, è professore ordinario in Composizione architettonica e urbana presso l’Università Iuav di Venezia. Dal 2023 è Principal investigator per la ricerca di rilevante interesse nazionale Prin “Miserabilia&rdquo...

Sara Marini, architetto, dottore di ricerca, è professore ordinario in Composizione architettonica e urbana presso l’Università Iuav di Venezia. Dal 2023 è Principal investigator per la ricerca di rilevante interesse nazionale Prin “Miserabilia”, dal 2020 è responsabile dell’unità di ricerca Iuav per la ricerca nazionale Prin “Sylva”. Dal 2019 è direttore di “Vesper. Rivista di architettura, arti e teoria / Journal of Architecture, Arts & Theory” del Dipartimento di Culture del progetto, Iuav. Principali monografie: Guida alle chiese “chiuse” di Venezia (con M. Roversi Monaco, E. Monaci); Sull’autore. Le foreste di cristallo di Maria Giuseppina Grasso Cannizzo; Venice. A Document (con A. Bertagna); Le concert. Pink Floyd à Venise (con L. C. Szacka, S. Lorrain); Nuove terre. Architetture e paesaggi dello scarto; Architettura parassita. Strategie di riciclaggio per la città.

Read more

Cherubino Gambardella (1962) is an architect and professor of architectural design at the Second University of Naples. He was awarded several prizes and successfully participated in several international competitions. He was also often shortlisted for the Gold Medal of Italian Archi...

Cherubino Gambardella (1962) is an architect and professor of architectural design at the Second University of Naples. He was awarded several prizes and successfully participated in several international competitions. He was also often shortlisted for the Gold Medal of Italian Architecture awarded by the Triennale of Milan. He was invited to several editions of the International Architecture Exhibition at the Venice Biennale as well as to the 21st edition of the Triennale of Milan. His designs have been displayed at several museums and European, American and Asian foundations, and have been featured by the world’s most influential architecture magazines. He authored over fifteen books. He was the editor in chief of Compasses, and currently manages the magazine Dromos. Two of his architectural collages were on display at the New York MoMA in the context of the Cut’n paste exhibition. After acting as supervisor of a group of professors that won an International Competition for Universities, he built the Bio-Mediterranean Cluster for the Milan Expo 2015 (recognized as one of the best international pavilions). He was awarded the prize for the Mixed Tenure Buildings category at the ArchMarathon for Mediterranean Countries held in Beirut in 2015.

 

 

Read more

by the same author


from the same book series