…allora ho pensato alla poesia. L'unica cosa che tiene dentro il passato il presente e il futuro. Non mescolati, ma proprio tutt'uno. Quindi sono qui ed ora. La poesia ce lo fa vedere. È come quando uno di noi si mette davanti al mare e al massimo riesce a dire tre parole sensate. Montale davanti allo stesso mare tira fuori poesie indimenticabili. Chi è più dentro la realtà? E poi dicono che i poeti hanno la testa tra le nuvole. La poesia trasforma la realtà. Crea realtà. Unica. Altro non è che proiezione di sé. Quello che ci vuole per trasformare le città che viviamo. O fondarle. Che è la stessa cosa. La città della poesia è utopia e realtà al tempo stesso. 

Certamente una cosa concreta. Ogni uomo può attraversarla e viverla. In ogni uomo che sia vigile la città della poesia fa nascere il seme della costruzione. Nuovi pensieri. Nuovi stili di vita. Così si "realizza" la città della poesia. È un pensiero e un sentimento. Ogni uomo è poeta. Un po'. La città della poesia è ovunque.

Davide Vargas
Città della poesia
Una ricerca di [sopra]vivenza
14,00€
11,90€
isbn 9788862420624
collana compresse
numero 9
edizione corrente 9 / 2012
prima edizione 9 / 2012
lingua Italiano
formato 12x18cm
pagine 128
stampa colore
rilegatura brossura
copertina download
Aggiungi al carrello
l'autore

Davide Vargas progetta dal 1981. Nel 2003 nasce VARGAS ASSOCIATI con Luciano Palmiero. Fino al 2010. Anni intensi culturalmente e professionalmente.

 



dello stesso autore


della stessa collana