Interrogarsi sul senso dell’architettura significa voler stabilire un principio di legittimità globale e atemporale (non solo riferito al presente o al passato), pur nella consapevolezza del fatto che l’architettura moderna possiede una condizione di frammentarietá, ma allo stesso tempo anelante di una totalità perduta. In questo testo, elaborato a partire dal punto di vista di un architetto e non da quello di un critico o storico, si cerca di verificare come i discorsi architettonici moderni, pur frammentari, facciano costantemente riferimento a un Ordine, sempre protagonista. Si cerca così di spiegare per quali ragioni l’architettura sia capace di mantenere una propria identità nel tempo, e perchè essa risulti sempre e comunque necessaria.

José Ignacio Linazasoro
La memoria dell’ordine
Paradossi dell’architettura moderna
13,50€
11,50€
isbn 9788862421553
collana compresse
numero 24
edizione corrente 5 / 2015
prima edizione 5 / 2015
lingua Italiano
formato 12x18cm
pagine 112
stampa monocromia
rilegatura brossura
copertina download
Aggiungi al carrello
l'autore
José Ignacio Linazasoro (San Sebastián, 1947), Professore Ordinario di Progettazione presso l’ETSAM di Madrid, è soprattutto un architetto riconosciuto per le sue opere, fra le altre la Biblioteca della UNED di Madrid, le Escuelas Pías di Lavapi&eac...

José Ignacio Linazasoro (San Sebastián, 1947), Professore Ordinario di Progettazione presso l’ETSAM di Madrid, è soprattutto un architetto riconosciuto per le sue opere, fra le altre la Biblioteca della UNED di Madrid, le Escuelas Pías di Lavapiés, la chiesa di Valdemaqueda, la piazza della Cattedrale di Reims o il Centro Congressi di Troyes. Ha pubblicato diversi testi teorici nel trascorso della sua carriera professionale, come Permanencias y arquitectura urbana (Gustavo Gili, 1978), El proyecto clásico en arquitectura (Gustavo Gili, 1981) o Escrito en el tiempo (Universidad de Palermo, 2002). Le monografie José Ignacio Linazasoro. Progettare e Costruire e J.I.Linazasoro (Casa dell’Architettura di Latina, 2007 e 2012), illustrano parte delle delle sue opere più rappresentative. Ha ottenuto diversi autorevoli premi per le opere costruite. Nel 2014 ha ottenuto il Premio Piranesi alla carriera.

Leggi ancora

altri libri consigliati

della stessa collana