Il paesaggio urbano rappresenta il prodotto artificiale di ogni cultura che definisce la propria relazione con l’ambiente circostante; non è il mondo che vediamo, ma è la nostra interpretazione di quel mondo e, come tale, richiede la presenza di uno sguardo. Il paesaggio non può, in tal senso, prescindere dagli interrogativi che ogni osservazione comporta: quali sono i messaggi che un determinato paesaggio veicola? Quale è l’ambito culturale nel quale è stato prodotto? Quali fattori ne stabiliscono i codici formali? Domande complesse che ogni immagine più o meno consapevolmente evoca, e alle quali, spesse volte, in qualità di architetti, ci è richiesto di fornire una risposta sintetica. Il problema della forma del paesaggio è, infatti, alla base dei processi di lettura critica che dovrebbero orientare la formazione dell’architetto, specie laddove questa assume (come in molti paesaggi contemporanei) configurazioni complesse, all’interno delle quali risulta ostico orientarsi.

I paesaggi tematici affrontati in questo volume nascono dalla constatazione di come il paesaggio sia oggi, spesse volte, poco indagato nei suoi significati più propriamente culturali, scissi e dispersi tra i diversi ambiti e le diverse discipline. Il frastuono prodotto dal dominio pervasivo delle immagini, unito agli effetti imprevisti (e imprevedibili) dei processi di globalizzazione, ci ha obbligati, nel giro di pochi anni, a fare i conti con una serie di paesaggi “difficili”, perché lontani culturalmente, o perché legati a ritmi, dimensioni e tempi profondamente diversi dai nostri, ai quali è necessario fornire una risposta, se si vuole tentare di uscire dalla crisi della nostra professione.

Marco Falsetti
Paesaggi oltre il paesaggio
22,00€
18,70€
isbn 9788862423809
book series research
number 37
current edition 7 / 2019
first edition 7 / 2019
language Italian
size 148x210cm
pages 252
print color
binding paperback
copertina download
Add to cart
the author
Marco Falsetti (Cosenza 1984) Architetto e PhD, è assegnista di ricerca presso il DiAP, Dipartimento di Architettura e Progetto dell’Università di Roma “Sapienza”. Le sue ricerche riguardano i frammenti identitari della città moderna e il ...

Marco Falsetti (Cosenza 1984) Architetto e PhD, è assegnista di ricerca presso il DiAP, Dipartimento di Architettura e Progetto dell’Università di Roma “Sapienza”. Le sue ricerche riguardano i frammenti identitari della città moderna e il ruolo dei grandi maestri nella formazione della coscienza progettuale contemporanea. Dal 2018 è membro del laboratorio BABELE. Città Architettura Natura. Dal 2012 svolge attività progettuale intesa quale verifica del campo teorico alla prova di progetto, ricevendo premi e riconoscimenti. Ha partecipato a numerosi convegni nazionali e internazionali; suoi disegni e progetti sono stati inoltre esposti presso l’Istituto Nazionale della Grafica, la Facoltà di Architettura di Roma, il Politecnico di Milano, il Politecnico di Bari e l’Isam, Istituto di Architettura mediterranea di Ischia. Autore di saggi e articoli sul tema dell’architettura nei contesti identititari, ha pubblicato per Franco Angeli le monografie “Roma e l’eredità di Louis I. Kahn” (con Elisabetta Barizza, 2014) e “Annodamenti. La specializzazione dei tessuti urbani nel processo formativo e nel progetto (2017), quest’ultima finalista al Premio Nazionale di Divulgazione scientifica 2017 del CNR. Nel 2018 ha pubblicato con Routledge la monografia “Rome and the legacy of Louis I. Kahn” (con Elisabetta Barizza).

Read more

other books

from the same book series