La disciplina dell’architettura può essere considerata un fenomeno complesso in quanto è in un continuo stato in divenire. In questo scenario, tutto contemporaneo, il progetto di architettura registra una fase di transizione, una apertura verso nuovi paradigmi che investono modi e stili di vita quotidiani collegati ai campi di indagine e di ricerca propri delle discipline del pensiero del progetto architettonico, attraverso una serie di scritture parallele, in grado di dover comporre un’altra idea di città. Il rapporto fertile e sempre più necessario, sinergico e dovuto tra energia e spazio, registra il suo ingresso all’interno della riflessione culturale e delle filiere del progetto in architettura, attraverso la definizione di un’equazione profondamente spaziale che determina la qualità della vita quotidiana, modificando le dinamiche della società. È in corso un nuovo barocco, nel quale i nuovi orientamenti dell’architettura hanno necessità di essere discussi e costruiti in campi neutri tra le discipline specialistiche, utilizzando tutte le piste indiziarie. Questa pubblicazione è articolata in cinque capitoli. Ciascun capitolo è completato e supportato nel suo ragionamento da interferenze esterne, strettamente connesse ai temi della dissertazione, affidate a diversi autori: MVRDV, Sergio Los e Chiara Rizzi, Jeremy Rifkin, Marino la Torre | UNOAUNO_spazioArchitettura, Sara Marini, Mario Cucinella | MCA. La prefazione è di Pepe Barbieri.

Alberto Ulisse
UPCYCLE
Nuove questioni per il progetto di architettura
25,00€
21,20€
isbn 9788862423083
book series research
current edition 1 / 2018
first edition 1 / 2018
language Italian
size 16,5x24cm
pages 172
print color
binding paperback
Add to cart
the author
Alberto Ulisse (1978), architetto, attualmente è ricercatore in Progettazione architettonica ed urbana presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi “Gabriele d’Annunzio” Chieti-Pescara. Si laurea con lode, nel 2004, con il ...

Alberto Ulisse (1978), architetto, attualmente è ricercatore in Progettazione architettonica ed urbana presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi “Gabriele d’Annunzio” Chieti-Pescara. Si laurea con lode, nel 2004, con il professor Pepe Barbieri. Successivamente è borsista al Master universitario di I livello presso il Dd’A di Pescara; nel 2005 consegue il Master universitario di II livello in “Architettura della strada. Strumenti per il progetto e la valorizzazione delle infrastrutture nel territorio”, presso il Politecnico di Torino ed ANAS. È Dottore di ricerca in “Architettura ed urbanistica” (XXII ciclo) presso il Dd’A di Pescara (2010); nel 2008-09 è stato docente a contratto presso l’École Nationale Supérieure d’Architecture de Grenoble, collaborando al CRESSON con il professor Nicolas TIxier. Nel 2006 è stato invitato in qualità di progettista alla X edizione della Biennale di Architettura di Venezia, per la redazione di un progetto su “la città del futuro: VeMa-2026”, all’interno del padiglione italiano curato dal prof. arch. Franco Purini e la DARC (Roma) e la Biennale di Venezia, con il progetto presentato: VeloCity. Dal 2005 condivide idee e progetti con UNOAUNO_spazioArchitettura, collaborando con Marino la Torre a concorsi di architettura e di progettazione, ricevendo numerosi premi e segnalazioni da giurie nazionali ed internazionali (www.unoaunostudio.it). Autore di diverse pubblicazioni, i suoi ultimi saggi sono Energycity (collana Babel, LIStLab), ReStart (collana Mosaico, Libria), Upcycle (collana Alleli, LetteraVentidue), Common Space (collana Tools, LIStLab), Modelli di case (collana Mosaico, Libria). È ideatore e curatore dell’auto-collana QuadernInfiniti (numeri da 0 a 4, Sala editori). Attualmente ricopre il ruolo di Segretario ProArch, Società Scientifica dei Docenti di Progettazione ICAR 14-15-16.

Read more

by the same author


from the same book series