Spesso nel passato la complessità dei luoghi è stata rappresentata mediante l'assemblaggio in composizioni unitarie di architetture singolari che non si appartenevano in modo organico per origine comune o sviluppo coordinato. Queste visioni hanno offerto modi nuovi di considerare le tematiche di progetto. Questo libro raccoglie scenari riconducibili a questa particolare iconografia in cui architetture lontane abbandonano la funzione passiva ed esornativa grazie alla quale sono state conosciute e riacquistano un ruolo di rilievo, attivo, in sede di progetto. È questa un'occasione per verificare una lettura possibile della composizione che intende il progetto di architettura come il risultato di un pensare per relazioni formali, piuttosto che per elaborazioni di schemi o attraverso applicazioni di convenzionali soluzioni di pianta.
Il rapporto tra città storica e architettura si arricchisce così di una nuova modalità di studio.


a cura di Enrico Pietrogrande
Contesto urbano e monumento
La contaminazione come strumento del progetto
16,50€
15,70€
isbn 9788862422574
collana research
numero 20
edizione corrente 3 / 2018
prima edizione 3 / 2018
lingua Italiano
formato 14,8x21cm
pagine 120
stampa colore
rilegatura brossura
copertina download
Aggiungi al carrello
Il curatore
Enrico Pietrogrande, ingegnere e architetto, è professore associato di Composizione architettonica e urbana presso il Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale dell’Università di Padova. Interessato in particolare al rapporto tra progetto e storia, tr...

Enrico Pietrogrande, ingegnere e architetto, è professore associato di Composizione architettonica e urbana presso il Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale dell’Università di Padova.
Interessato in particolare al rapporto tra progetto e storia, tra città antica e nuova architettura, incentra la ricerca e la didattica su questo tema.
Ha recentemente pubblicato i volumi Quirino De Giorgio (1937-1940). Architettura e classicismo nell’Italia dell’impero (Franco Angeli Editore, 2011) e Plans for the historic centre of Padua, Italy. Issues with urban morphology (Officina Edizioni, 2014 - con Adriano Rabacchin e Alessandro Dalla Caneva). Ha inoltre curato l’indagine Trentaquattro case del fascio. Settant’anni dopo (Marsilio Editori, 2014).

Leggi ancora

della stessa collana