Interrogarsi sullʼattualità del manierismo non è impresa facile. Ci vuole solidità intellettuale, impegno concreto e una buona dose di disinvoltura dialettica. Lʼautrice, smontando ogni malinteso e superando ogni suscettibilità, ricostruisce con orgoglio e complicità il filo di un discorso che, benché appartenga a tutti, nessuno ha il coraggio di far proprio. La missione è nobile e doverosa: emancipare il manierismo da categoria della Storia per farlo assurgere a una dimensione trascendente affrancata da ogni convenzione, cioè da ogni quadro cronologico, contesto culturale o impianto figurativo. Lina Malfona intraprende questa azione senza acrobazie, con discrezione e, soprattutto, con lo smaliziato disincanto di chi discerne bene lo scarto tra metafora e citazione, dunque tra la critica operativa dellʼarchitetto e la nostalgia esclusiva dell'antiquario.

Nicola Braghieri
EPFL Lausanne

Lina Malfona
La condizione manierista
18,00€
17,10€
isbn 9788862425681
collana Alleli | Research
numero 102
edizione corrente 9 / 2021
prima edizione 9 / 2021
lingua Italiano
formato 14,8x21cm
pagine 144
stampa monocromia
rilegatura brossura
copertina download
Aggiungi al carrello
l'autore
Lina Malfona è Professore Associato di Progettazione Architettonica presso l’Università di Pisa, dove ha istituito il laboratorio di ricerca “Polit(t)ico”. Fondatrice dello studio Malfona Petrini Architettura, ha svolto ricerca presso numerosi centri ...

Lina Malfona è Professore Associato di Progettazione Architettonica presso l’Università di Pisa, dove ha istituito il laboratorio di ricerca “Polit(t)ico”. Fondatrice dello studio Malfona Petrini Architettura, ha svolto ricerca presso numerosi centri internazionali e ha insegnato come visiting professor presso la Cornell University (Ithaca, New York). Ha pubblicato libri di progettazione architettonica, teoria e critica dell’architettura tra cui Indagine sul manierismo (2021), Residentialism (2021), Building the Landscape (2018), Tra Roma e il mare (2014) e Il tracciato Urbano (2012). I suoi scritti sono stati pubblicati sulle riviste «Abitare», «Domus» e «The Avery Review», tra le altre. Il suo progetto La Villa è stato selezionato per il Mies van der Rohe Award 2022.

Leggi ancora

dello stesso autore


della stessa collana