Questo è un libro di architettura, ed è anche un libro partecipato.
È di architettura nel senso che parla di progetti di architettura, di come le persone abitano lo spazio e, in fondo, anche di come potrebbero essere le nostre città. È partecipato nel senso che raccoglie le riflessioni svolte congiuntamente da un gruppo di studenti della Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni del Politecnico di Milano, che ha lavorato insieme ad un gruppo di professori della stessa Scuola.


a cura di Silvia Bianchi
Abitare come
Riflessioni e progetti
isbn 3847978886242
collana research
numero 38
edizione corrente 9 / 2019
prima edizione 9 / 2019
lingua Italiano
formato 14.8x21cm
pagine 96
stampa colore
rilegatura brossura
copertina download
Il curatore
Silvia Bianchi, aspirante architetto degli interni, si occupa di grafica ed editoria soprattutto per passione. Nel 2019 si laurea in magistrale con 110L in “Architettura degli Interni” presso il Politecnico di Milano, con la tesi progettuale “Parchiamo! Nuove azion...

Silvia Bianchi, aspirante architetto degli interni, si occupa di grafica ed editoria soprattutto per passione. Nel 2019 si laurea in magistrale con 110L in “Architettura degli Interni” presso il Politecnico di Milano, con la tesi progettuale “Parchiamo! Nuove azioni per la Innocenti tra parco, fabbrica e residenza” (coautrice Carlotta Barbieri; relatore Pierluigi Salvadeo). Nell’anno accademico 2017/2018 frequenta il Laboratorio di Progettazione degli Interni II presso il Politecnico di Milano tenuto dai professori P. Salvadeo, S. Cerea e A. Rolando ed insieme decidono di rielaborare e raccontare in un libro i risultati ottenuti, in seguito all’interesse ricevuto esponendo i lavori presso la mostra “Abitare Contemporaneo” della stessa università. è appassionata di abitare, architettura ed interni, ma anche di fotografia, video-making, illustrazione, artigianato e disegno.

Leggi ancora

della stessa collana